Progetto 
Cantami, Madre 2022-2023

Il progetto Cantami, Madre è un progetto corale tutto al femminile per ri-scoprire il “fare coro” attraverso il piacere di cantare.

 Il progetto è un laboratorio di canto polifonico per donne ideato da Marianna Di Florio e Patrizia Bruno e affidato alla direzione di Raffaela Scafuri.

Si attraversano musiche di autori del mondo, si scopre la forza terapeutica del canto. In un’epoca buia, caratterizzata da campagne di odio, dalla costruzione del nemico e da rassegnazione e apatia, il progetto vuole essere un argine dove la musica costruisce ponti, accoglie, include, lenisce. Cantami, Madre è un impasto al femminile di voci, cultura e incontro.

A chi è rivolto 

Il progetto, che vuole diventare una punta di diamante dell’Associazione Regionale Cori Campani, è rivolto a direttrici di coro, musiciste e coriste “esperte” per dare maggiore senso e nuovi strumenti al lavoro di ciascuna. 

Per i direttori 

 Il progetto costituisce un’opportunità per i direttori-donna di guardare al coro dalla parte del corista, di capovolgere i ruoli in un’interazione luogo-voce dove si possano al meglio sperimentare concetti quali spazio, materia, tempo e, soprattutto, relazione che trovano un’unica esternazione nella parola cantata sino a congiungere l’io che canta (il cantore) con l’io che ascolta (il direttore). E in questo viaggio dal là al qui la voce prende corpo, vive e trasmette energia.

Il repertorio

 I brani sono scelti dal repertorio polifonico antico e contemporaneo con una particolare valenza emozionale e simbolica. 

Pubblicizzazione finale del progetto 

Le esecuzioni finali saranno tenute in suggestive location scelte tra le cinque provincie della nostra regione. Per ognuno dei brani sarà realizzato un video che possa valorizzare e divulgare il patrimonio artistico e culturale della Regione Campania.

Questo sito utilizza cookies propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più . Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.